Skyscanner, le spiagge del Salento fra le più belle d'Italia. Sugli scudi Torre Sant'Andrea

Sei in » »

Il noto motore di ricerca di voli torna ad elogiare il nostro territorio inserendo Torre Sant'Andrea tra i lidi più belli del Paese. Il risultato è stato raggiunto anche grazie alle ottime recensioni rilasciate dai turisti


Torre Sant'Andrea
Torre Sant'Andrea

Dal Salento. Non è mai stato un mistero la passione che Skyscanner nutre verso il Salento e le sue meraviglie paesaggistiche, culturali ed enogastronomiche o, meglio, è un dato di fatto, ormai, l’amore manifestato verso il nostro territorio da milioni di vacanzieri attraverso questo motore di ricerca di voli e destinazioni turistiche.
  
È trascorso poco più di un anno, infatti, da quando il famoso portale ebbe a rivelare che l’industria turistica, in Puglia, è per l’appunto trainata dalla penisola salentina che, al contrario di un diffuso decremento sofferto dalle altre realtà che insistono lungo tutto il “Tacco d’Italia”, è la sola a registrare un costante trend positivo per introiti, proposte e affluenza.
  
Malumori, tuttavia, aveva suscitato l’apprendere, tre anni fa, che, nessuno dei meravigliosi lidi che disegnano il nostro litorale da Torre Guaceto nel brindisino a Leuca nel leccese fino a Pulsano nel tarantino, compariva nella classifica stilata dal noto sito ma, proprio in virtù di quanto riportato poc’anzi, le spiagge salentine hanno saputo come rifarsi e, tra una bandiera blu e l’altra, il titolo di regina della nostra costa, secondo Skyscanner, spetta quest’anno a Torre Sant’Andrea.
  
Quest’autentica perla incastonata fra Torre dell’orso e la Baia dei Turchi, si è fatta conoscere in tutto il mondo grazie ai suoi faraglioni che fanno quasi concorrenza a quelli assai più celebrati di Capri e, nondimeno, per le sue bianche falesie che sembrano ricordare quelle candide e poetiche del Dover in Gran Bretagna.
  
Ma non solo. Questo risultato è stato raggiunto anche per via delle ottime recensioni rilasciate dai turisti in merito alla pulizia del mare nonché alla bellezza e unicità del paesaggio. Sant’Andrea, infatti, gode di una posizione privilegiata che, grazie anche alla presenza delle colline circostanti, fa sì che le sue acque difficilmente siano increspate dai venti lasciando così, a bagnanti e sub professionisti, la possibilità di approfittarne in completa tranquillità.
  
Un paradiso da scoprire insomma che, non appena meteo e temperature lo consentiranno, tornerà a svelarsi in tutto il suo splendore ai fortunati che decideranno di trascorrervi l’imminente (o parte di essa) stagione estiva.
  
Luca Nigro

Approfondimenti per
  
Autore:
0 commenti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |