Estate 2016, boom di turisti in Salento. Stracciata la Riviera Romagnola

Sei in » »

La passata stagione estiva segna il passo: Otranto e Gallipoli meglio di Rimini e Riccione. Milioni di presenze, tra giugno e settembre, hanno eletto il Salento a luogo deputato per trascorrervi le vacanze.


La spiaggia e il mare limpido di Otranto
La spiaggia e il mare limpido di Otranto

Dal Salento. Che, nonostante un avvio incerto, la passata stagione estiva salentina avesse chiuso col botto non era un mistero. 

Del resto bastava fare una passeggiata per le marine del nostro territorio o trascorrere qualche ora su uno dei tanti lidi che si susseguono da San Foca a Torre Lapillo per rendersi conto delle milioni di presenze che, tra giugno e settembre, hanno eletto il Salento a luogo deputato per trascorrervi le vacanze.

A tal proposito, ricorderete senz’altro l’ironica campagna pubblicitaria promossa, mesi or sono, da località come Rimini e Riccione che, al grido di “Ma che ne sanno a Gallipoli”, brandivano piadina e squacquerone per invogliare i turisti a preferirle alla concorrente ionica.

Ebbene, tempo c’è voluto ma, alla fine, pare proprio che rustici, pasticciotti e frise “sponzate” (o ‘ssuppate, se preferite) abbiano avuto la meglio, tanto è vero che, in un’intervista rilasciata alcuni giorni fa, “Fox”, storico PR della blasonata ‘Pineta’ di Milano Marittima, ha messo in guardia la Riviera Romagnola dal non perdere terreno rispetto all’offerta turistica nostrana che, mai come quest’anno, ha portato così tanti giovani, e non, a scegliere il Capo di Leuca e le sue attrazioni invece di Bellaria, Cesenatico e Cattolica.
Certo, questo non deve portare noi come neppure i nostri amministratori a cullarci troppo sugli allori giacché, comunque, molto resta ancora da fare in modo particolare sotto l’aspetto della movimentazione e dei collegamenti e, cosa non meno importante, in luogo della tanto sospirata destagionalizzazione, obiettivo, ad oggi, ancora lontano dall’essere raggiunto ma, è pur vero che, una volta tanto, Renzi e Briatore a parte, possiamo permetterci, senza troppa malizia, un piccolo ghigno di soddisfazione.
 
Luca Nigro



Approfondimenti per
  
Autore:
1 commento
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |
  Giulia
Commenti: 5

utente dal 01/09/2016
Meno male va....gli abbiamo fatti neri anche quest'anno! Ahahahahāhah