Lega Pro, chiuso il girone d'andata: Matera campione di inverno, Lecce appaiato. Virtus Francavilla vera sorpresa

Sei in » » »

Dopo un girone intero, il gruppo C di Lega Pro incorona Matera e Lecce e vertice della classifica, con i lucani avanti nello scontro diretto. Perde il passo la Juve Stabia, ne approfitta il Foggia; mister Calabro vera rivelazione del campionato.


Mister Antonio Calabro
Mister Antonio Calabro

Dall'Italia. Si è conclusa la prima parte di stagione. Nella giornata di ieri, infatti, il gruppo C del campionato di Lega Pro ha mandato in archivio il girone d'andata. Il torneo, in linea, con il resto di questi primi mesi di stagione, si conferma avvincente, imprevedibile e straordinariamente equilibrato. Un vero spettacolo per gli appassionati di sport e di calcio.
 
Nessun verdetto, naturalmente, ma il girone d'andata consegna al Matera il titolo di 'Campione di Inverno': i lucani, infatti, girano la boa al primo posto. 39 punti, frutto di 11 vittorie, 6 pareggi e due sconfitte. L'ultimo successo è arrivato nella giornata di ieri nel derby contro il Melfi. Una vera e propria festa del gol per il 'Bue' che rifila sei reti ai cugini gialloverdi: il poker arriva già nel primo tempo grazie alle marcature di Carretta, Strambelli e la doppietta del salentino Negro. Nella ripresa arriva il bis anche per Carretta; nel finale arriva anche una autorete a complicare ulteriormente la giornata al Melfi. Da paura quindi anche il dato sulla differenza reti: il Matera conta 44 realizzazioni e solo 17 gol subiti.
 
Il Matera, tuttavia, non è da solo al comando. La truppa di Auteri si gode il titolo di Campioni di Inverno in virtù degli scontri diretti favorevoli, ma la prima piazza in classifica è condivisa con il Lecce. I giallorossi, che hanno l'identico ruolino di marcia della squadra della città dei Sassi, ha concluso il girone d'andata impattando sul campo della Fidelis Andria. 0-0 il risultato finale: non una partita bellissima, ma molto maschia e combattuta. I federiciani creano più occasioni da reti, ma i giallorossi recriminano nel finale per un calcio di rigore non assegnato su trattenuta alquanto evidente subita da Mancosu. Ad ogni modo, il 'Degli Ulivi' si conferma campo difficile sul quale vincere e l'Andria allunga la striscia positiva di risultati utili consecutivi che adesso sono ben undici.
 
Non tiene il passo delle due battistrada, invece, la Juve Stabia che perde l'occasione di raggiungere la vetta rimanendo così a -2 da Matera e Lecce. Le Vespe restano imbrigliate nella rete del Taranto e allo 'Iacovone' termina a reti inviolate. Per i campani sfuma così anche la possibilità di essere la squadra con più vittorie del girone d'andata.
 
Ne approffitta, eccome se ne approfitta, il Foggia di mister Stroppa che accorcia le distanze sulla vetta a va a raggiungere la Juve Stabia al secondo posto. I Satanelli, infatti, si sono imposti allo 'Zaccheria' contro il Cosenza, nel big match di giornata. I calabresi passano in vantaggio al 36esimo con Statella, ma sul finire di primo tempo i padroni di casa pareggiano grazie a Loiacono. Nella ripresa arrivano i gol di Sarno e Sicurella che rilanciano prepotentemente in classifica i rossoneri, e mantengono a distanza di sicurezza gli stessi cosentini.
 
A questo punto pare chiaro che tra queste quattro-cinque squadre emergerà alla fine la vincitrice del campionato.
 
Ma un altro mini-verdetto c'è. Il titolo di vera sorpresa del campionato va senza dubbio alla Virtus Francavilla di mister Antonio Calabro. Da matricola della Serie C, infatti, la squadra allestita dal Ds Trinchera termina la prima metà del torneo al 5^ posto in condominio con il Cosenza: otto vittorie e cinque pareggi valgono i 29 punti in classifica. Gli ultimi tre Nzola e soci li hanno raccolti ieri davanti al pubblico amico del 'Giovanni Paolo II': contro il Siracusa termina 3 a 1 con Abate che si porta a casa il pallone dell'incontro grazie alla sua tripletta decisiva. A questo punto i brindisini di patron Magrì possono sognare in grande: il traguardo playoff è ampiamente alla portata.
 
Alle spalle del Francavilla, appaiate a 27 punti, si assestano la Fidelis Andria e il Catania. Gli etnei, partiti con il pensate handicap dei 7 punti di penalizzazione, hanno superato anche l'ostacolo Casertana: la partita è finita 1 a 0 grazie al gol di Mazzarani. I rossoblu si giocheranno certamente una buona dose di speranze-promozione nella lotteria dei playoff.
 
Dirà la sua fino alla fine anche il Monopoli che ieri si è imposto in trasferta ad Agrigento. Akragas battuto 2 a 1 dai Gabbiani che dapprima sono passati in vantaggio con un rigore trasformato da Gatto, poi è arrivato il pari dei padroni di casa con Gomez, ma nella ripresa è arrivato il raddoppio dei pugliesi con De Vito.
 
È stato un girone d'andata da incorniciare anche per il Fondi che da neo-promossa conclude il girone d'andata con un pareggio in trasferta maturano contro il Catanzaro. L'1-1 matura tutto nella ripresa: i calabresi vanno avanti con Basrak ma alla mezzora l'Unicusano rimette tutto sui binari pari grazie alla rete di D'Agositino.
 
Dopo una partenza da incubo, alla distanza è venuta fuori la forza della Paganese. Vittoria dell'ultima uscita in casa contro la Reggina fanalino di coda. Doppio vantaggio già nel corso del primo tempo per gli azzurrostellati che passano in vantaggio con Camilleri per poi raddoppiare grazie a un autogol di Kosnic. Nella ripresa arriva il gol della bandiera per i calabresi che accorciano con Possenti.
 
Chiude il quadro della giornata lo scontro diretto nelle zone basse tra Messina e Vibonese. In terra sicula i padroni di casa si impongono con un netto 3 a 0 che però matura soltanto nella ripresa. Apre la strada per il successo una autorete di Usai, poi i giallorossi dilagano con Maccarone e Pozzebon.
 
CLASSIFICA: Matera e Lecce 39, Juve Stabia e Foggia 37, Cosenza e Virtus Fracavilla 29, Catania e Andria 27, Fondi 26, Monopoli 25, Siracusa 24, Paganese 22, Casertana 20, Taranto 19, Messina 18, Akragas e Melfi 17, Catanzaro, Vibonese e Reggina 15.
 
PROSSIMO TURNO (Giovedì 22/12)
Cosenza-Catanzaro
Reggina-Fondi
Siracusa-Messina
Vibonese-Akragas
Virtus Francavilla-Paganese
Andria-Foggia
Lecce-Monopoli
Casertana-Melfi
Juve Stabia-Catania
Matera-Taranto.

Approfondimenti per
  
Autore:
0 commenti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |