Lecce, si parte per il ritiro. Rizzo, 'Vedo già una squadra forte. Sul mercato lavoro certosino'

Sei in » » »

Dopo le visite mediche e i test atletici i giallorossi partiranno alla volta di Lorica in Calabria per effettuare il ritiro. Parla il tecnico di San Cesario che analizza il mercato e le diverse soluzioni tattiche che utilizzerà nel corso del prossimo torneo.


Mister Roberto Rizzo
Mister Roberto Rizzo

Lecce. Tutto pronto, si ricomincia. È l’alba di una nuova stagione per il Lecce, costretto per il sesto anno consecutivo a disputare il torneo di Serie C, che questo pomeriggio partirà alla volta di Lorica, in provincia di Cosenza, per il tradizionale ritiro pre-campionato. Mandati già in archivio i primissimi giorni di test fisici e sanitari, per la rosa giallorossa è tempo di rimettersi in campo e prepararsi, anche questa volta, alla scalata di una montagna che nell’ultimo lustro è sembrata stregata.
 
La Serie B è l’obiettivo dichiarato: tornare nel calcio che conta è il traguardo che si deve raggiungere, costi quel che costi, perché il progetto biennale varato lo scorso anno dalla società di via Costadura del patron Tundo, affidato alla direzione tecnico-sportiva del Ds Mauro Meluso, ha come sua scadenza naturale proprio la stagione alle porte e fallire anche questa volta un traguardo che è stato sempre sfiorato, potrebbe aprire capitoli nefasti.
 
Si riparte allora con una squadra solida, forte, capace di racimolare 74 punti nello scorso torneo, ma purtroppo inutili per festeggiare una promozione svanita nei playoff. Si riparte con (più di) qualche ritocco in ogni reparto: da Marino a Di Matteo, passando per bomber Di Piazza, tanti elementi che potrebbero rappresentare il fatidico ‘salto di qualità’. E si riparte, naturalmente, anche da mister Robertino Rizzo.
 
Il tecnico salentino doc, giunto sulla panchina giallorossa a due giornate dalla fine della regular season del passato campionato, avrà quest’anno la possibilità di modellare il gruppo a sua immagine e somiglianza: “Partiamo in ritiro con una squadra già formata - dice - con lo zoccolo duro dello scorso anno. In queste settimane non siamo mai stati in vacanza perché ci siamo subito messi al lavoro per centellinare gli over, come le nuove regole impongono”.
 
Si parte, come ribadito da una base ampia e solida: “voglio flessibilità tattica - ribadisce il mister - una squadra come la nostra non deve essere sempre e comunque leggibile e gli ultimi acquisti sono stati presi anche in quest’ottica. Abbiamo a disposizione giocatori duttili che ci permetteranno di studiare diversi atteggiamenti e in ritiro lavoreremo su vari aspetti. In un eventuale rombo servirà un vertice alto dalle spiccate doti fisiche, capace di aggredire e di attaccare”.
 
Sui nuovi arrivi Rizzo si dice “soddisfatto perché sono stati presi elementi di qualità. Abbiamo fatto un lavoro certosino per individuare i giusti profili che avrebbero fatto al caso nostro. Fondamentalmente siamo a posto: il Direttore Meluso è a Milano per eventuali nuovi colpi. Ledesma? A tutti piacerebbe allenare un elemento come lui, ma detto ciò abbiamo degli obiettivi mirati, senza dimenticare che in rosa abbiamo un certo Arrigoni che nella mia breve gestione dello scorso anno ha fatto molto bene. Cosa manca? In generale ritengo di essere al completo, ora cerchiamo la ciliegina sulla torta”.
 
Il discorso torna a centrarsi sulle nuove norme imposte dalla Lega sulla composizione delle rose, giusto mix tra elementi di esperienza e giovani. “Dal Settore Giovanile - conferma il tecnico di San Cesario - verranno con noi il portiere Foscarini, Persano, Monaco e Capristo. Senza dimenticare il giovanissimo Megelitis. Doumbia? Non ci ho parlato, lo sentirò al momento degli eventuali saluti, ma di certo non devo convincere nessuno a rimanere al Lecce”.
 
Stamane, dunque, ultime visite e ultimi test per i calciatori che in queste ore sono in viaggio alla volta della Calabria. All’ombra - e al fresco - della Sila, capitan Lepore e compagni inizieranno a far girare i primi ingranaggi del nuovo Lecce. Ricordiamo che staff tecnico e giocatori alloggeranno presso l’Hotel Park 1008, mentre effettueranno gli allenamenti presso il Centro Sportivo di località Mellaro. Tre i test amichevoli in programma nelle giornate del 19, 22 e 26 luglio in cui i giallorossi affronteranno nell’ordine la Rappresentativa Altopiano Silano, la Silana San Giovanni in Fiore e infine la Sicula Leonzio, formazione di pari categoria, neo promossa dai Dilettanti, inserita nello stesso girone dei salentini.
 
Il 21 luglio, invece, sarà varata la nuova campagna abbonamenti e contestualmente verranno presentate ai tifosi le maglie griffate ancora Legea che indosseranno i giallorossi nella stagione appena iniziata.

Approfondimenti per
  
Autore:
0 commenti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |