Basket Eurocup, Gran Canaria troppo forte: l'Enel Brindisi saluta la competizione

Sei in » » »

L'Enel Brindisi, priva di giocatori importanti come Reynolds, Scott e Cardillo esce sconfitta sul parquet amico con il punteggio di 71-88 contro la corazzata Gran Canaria che guida il girone B di Eurocup con 12 punti. Gli adriatici salutano la competizione europea.


Una fase della partita al PalaPentassuglia
Una fase della partita al PalaPentassuglia

Brindisi. Dopo l’ottima prova di domenica contro l’Openjobmetis Varese, l’Enel Basket Brindisi nella serata di ieri cede nettamente alla squadra spagnola Herbalife Gran Canaria, squadra seriamente candidata alla vittoria finale. I ragazzi di Coach Bucchi, privi di diversi top player tra cui il solito Reynolds,Scott e Cardillo ne escono sconfitti con il punteggio di 71-88 per la squadra ospite. L’inizio del match è in salita fin dai primi minuti per la squadra brindisina che scende in campo con Banks, Gagic, Milosevic,Cournooh e Marzaioli, gli spagnoli rispondono con Omic,Newley,Salin, Baez e Pangos.

Partenza fulminea per gli ospiti che recuperando palloni a centrocampo piazzano un parziale di 16-6 a 6.23 minuti dal termine del primo quarto, primo timeout per i salentini. Nella ripresa del gioco l’Enel continua a essere imprecisa in attacco, causa troppi passaggi sbagliati subendo così le penetrazioni della squadra ospite, Bucchi si lamenta per un fallo non fischiato a Banks prendendo così il tecnico a 13.73 secondi dalla fine dei primi dieci minuti. Fine primo quarto 12-25

Il secondo quarto vede l’Enel in enorme difficoltà, Cournooh esce per tre falli e Harris lotta in difesa cercando di tenere la squadra ancora viva nel match ma i ragazzi soffrono sotto canestro e a rimbalzo e l’esperto Salin punisce da tre punti a 2.27 minuti dal termine del secondo quarto. Finale secondo quarto 33-46.

Nel rientro dagli spogliatoio l’Enel si rifà sotto, il solito Harris coadiuvato da Banks riporta i salentini sul -10 a 5.34 minuti dal termine, ma è solo un fuoco di paglia perché gli ospiti riprendono le redini del match ampliando il loro gap, + 20 per gli ospiti a 2.24 minuti dal termine del terzo quarto. Fine terzo quarto 54-68.

Il pubblico del Palapentassuglia spinge i propri beniamini negli ultimi dieci minuti provando a dare una scossa emotiva alla squadra, ma gli avversari tengono testa e Brindisi crolla nell’ultimo quarto sotto le “bombe” da tre punti degli iberici. Risultato finale 71-88 per i ragazzi di Gonzales.

In conferenza stampa Coach Bucchi si è dimostrato abbastanza tranquillo nonostante la sconfitta : ‘Partita difficile, dosata nel minutaggio, visto che siamo ridotti nel Roster non potevo chiedere di più ai miei ragazzi, sono contento lo stesso, ci siamo allenati in vista del prossimo match’. L’Enel con la sconfitta di ieri dice addio all’Eurocup e si prepara in vista dell’importante match in terra sicula contro la formazione dell’Orlandina Basket domenica  6 dicembre alle ore 18.15.

Tabellini:
Enel Basket Brindisi : Banks 8, Conrnooh 4, Harris 20, Milosevic 10, Pacifico n.e,  Gagic 12, De Gennaro 3,  Zerini 2, Marzaioli 7, Kadji 5.  All. Bucchi
Gran Canaria Pangos 10, Oliver 3, Savane 6, Newley 6, Salin 21 Baez 14, Pasecniks 2, Pauli 2 , Rabaseda 7, Omic 17, Galdikas. All. Gonzales

  

Sconfitta spagnola: l'Enel Basket Brindisi fuori dall'Eurocup


Tiziano De Giorgi

Approfondimenti per
  
Autore:
0 commenti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |