7 regole per ridurre gli sprechi e risparmiare sulla bolletta dell'acqua

Basta bollette salate, basta sprechi! Se seguiamo quotidianamente delle piccole e facili regole, a fine anno sicuramente avremo non solo risparmiato sulle bollette ma avremo anche aiutato l'ambiente.


Come risparmiare sulla bolletta dell'acqua (Foto simbolica)
Come risparmiare sulla bolletta dell'acqua (Foto simbolica)

Dall'Italia. Vogliamo tutti moderare il costo delle bollette ma non facciamo nulla per ridurre spese e sprechi in casa.
Ma, cosa fare per diminuire la bolletta dell’acqua? Leggete di seguito...a fine anno il risultato sarà garantito.

  1. Innanzitutto, assicuratevi di non aver rubinetti o scarichi gocciolanti e che quindi abbiano perdite di acqua.
  2. Se avete un giardino, per annaffiarlo usate l’acqua della bollitura fredda e anche l’acqua che usate per lavare frutta e verdura. Se poi avete la possibilità di immettere delle cisterne che possano raccogliere l’acqua piovana, bhè, sicuramente risparmierete tanto. Inoltre, consigliamo di innaffiare il giardino nel tardo pomeriggio o meglio ancora, la notte, per evitare l’evaporazione dell’acqua.
  3. Preferite la doccia al bagno. E’ vero che il bagno è rilassante e le bollicine schiumose piacciono a grandi e piccini ma se riuscissimo a preferire la doccia, senza dubbio avremo un consumo di acqua quattro volte inferiore rispetto al bagno.
  4. Mentre laviamo i denti, le mani o ci depiliamo, chiudiamo il rubinetto e apriamolo solo quando necessario.
  5. Se dovete lavare l’auto, recatevi in un apposito autolavaggio in quanto solitamente questi presentano delle griglie raccoglitrici che permettono il riciclo dell’acqua.
  6. Se avete a casa ancora lavatrice o lavastoviglie di vecchia tecnologia, usatele solo se sono a pieno carico e appena avete la possibilità economica, sostituite questi elettrodomestici  con quelli di classe A+++. I nuovi elettrodomestici ti permettono di usare lavatrice e lavastoviglie anche a metà carico perché pesano il contenuto e dosano l’acqua necessaria al lavaggio.  Purtroppo si sa che il costo di acquisto di nuovi elettrodomestici potrebbe essere alto ma i vantaggi a fine anno si vedranno certamente.
  7. Se avete il tritarifiuti da lavello, optate per il compostaggio domestico. Purtroppo il tritarifiuti da lavello per esser efficiente richiede l’utilizzo di molta acqua.

Anche se l’acqua sembra essercene in grande quantità, non significa che dobbiamo sprecarla. Con questi semplici gesti quotidiani si può garantire il risparmio idrico e a fine anno la vostra bolletta sarà più “leggera”. Provare per credere!

Approfondimenti per
  
Autore:
0 commenti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |