Twiga. 'Parla di Dubai ma non ci Ŕ mai stato'- 'Lý Ŕ tutto finto come piace a te'. ╚ scontro social tra Briatore e Casili

Sei in » »

Continuano a pungersi sui social network Flavio Briatore e Cristian Casili. Da una parte l'imprenditore milionario che vuole realizzare il suo nuovo Twiga a Otranto, dall'altra il Consigliere Regionale del M5S che lamenta lo sfruttamento selvaggio della costa.


Flavio Briatore
Flavio Briatore

Otranto. È scontro verbale a colpi di post quello ingaggiato su Facebook tra Flavio Briatore e Cristian Casili. Sullo sfondo, naturalmente, il famigerato “Twiga”, il nuovo stabilimento balneare di lusso che l’imprenditore piemontese è intenzionato ad aprire con la nuova stagione estiva a Otranto.
 
I due nelle ultime ore non se le sono mandate a dire dopo che il Consigliere Regionale del Movimento Cinque Stelle aveva avuto modo di dire che “Flavio Briatore sta cercando di replicare il suo modello a marchio Twiga così come farebbe in qualsiasi luogo del mondo, senza alcun rispetto per l’identità e la cultura del nostro territorio. Il deserto di Dubai e la costa di Miami non sono il Salento, il mondo non è decontestualizzato e standardizzato come vogliono imporre alcuni modelli di turismo”.
 
Al centro dell’invettiva del pentastallato, dunque, la realizzazione della nuova struttura, individuata lungo la costa di Otranto che - a sua detta - sarebbe fragilissima e a rischio idrogeologico.   “L'ingente movimento terra sul cantiere del Twiga – aveva spiegato il Consigliere Regionale - sta alterando la naturale morfologia del terreno, esponendo quel tratto di costa a pericolosi fenomeni di erosione. Quello che era un suolo agricolo si è trasformato in un mega parcheggio, degno di un ipermercato. Se è questa l’efficienza che il marchio Briatore intende esportare nel Salento preferiamo tenerci stretti i nostri valori, le nostre tradizioni, i nostri paesaggi”.
 
Briatore però, che di certo non è un tipo che incassa senza replicare, ha deciso di rispondere a Casili attraverso un breve post pubblicato sul noto social network Facebbok. Dopo essersi lamentato delle polemiche che a suo parere si scatenano puntuali ogni volta che si cerca di realizzare qualosa, oggi ha preso di mira direttamente il 5 Stelle.
 
“#Casili M5S #Otranto #Twiga questo signore para di Miami… Dubai… sono sicuro che non ci è mai stato”. Questa la testuale risposta di "Naomo" pubblicata sulla sua pagina. Poco spazio lasciato all’interpretazione.
 
Tutto finito? Macchè. La querelle è proseguita con una nuova replica del Consigliere grillino, anche questa diretta e dalla facile intuibilità. “Briatore non sarei tanto sicuro al tuo posto - scrive Casili su Facebook - A Dubai ci sono stato nel 2010 ed è tutto plastificato e finto come piace a te”. C’è da scommettere che la polemica non sia finita qui.

  

Flavio Briatore vs. Cristian Casili: sconto social sul Twiga

Approfondimenti per
  
Autore:
1 commento
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |
  giovanni
Commenti: 5

utente dal 22/02/2016
Briatore starÓ anche un po' antipatico per˛ ha anche ragione, qui si fa del basso populismo che tanto Ŕ peggio e tanto Ŕ meglio (per politici e santi) ma intanto la xilella si Ŕ mangiata mezza Puglia, il turismo attuale, inutile negarselo Ŕ fatto di gente che sa benissimo che qui il fumo ed altro lo trovi dovunque a prezzo pure A Dubai vai subito in galera per uno spinello, altro che centinaia e centinaia di spacciatori, ladri, rapinatori teoricamente ai domiciliari e gente che tutte le sere va in giro ad incendiare auto.