Paola Bruno lancia la proposta dell'UniversitÓ civica a Lecce, 'Offrire opportunitÓ a chi vuole crescere professionalmente'

Sei in » »

Il Commissario Cittadino dell'Udc e candidata alla carica di consigliere comunale a sostegno di Delli Noci ha lanciato la proposta nel corso di una conferenza. A ogni modo il progetto sarÓ portato avanti anche in futuro a prescindere dalla campagna elettorale.


Un momento della conferenza in cui Paola Bruno ha Proposta l'Università Civica
Un momento della conferenza in cui Paola Bruno ha Proposta l'Università Civica

Lecce. Istituire una Università civica a Lecce. È la proposta lanciata da Paola Bruno, commissario cittadino dell'Udc e candidata al Consiglio comunale di Lecce con Alessandro Delli Noci sindaco, nel corso di una conferenza stampa  in cui l’aspirante primo cittadino ha illustrato quella parte del suo programma relativa ai temi della partecipazione e della prossimità.
  
L'idea di Paola Bruno nasce da due esigenze. La prima risiede nella necessità di costruire opportunità di programmazione e di sviluppo per i cittadini. L'altra è quella di offrire alla Città una visione nuova che sta caratterizzando l'intera proposta politica sia sua che di  Delli Noci.
  
"Vorrei incentrare il primo corso dell'Università civica sull'etica politica della legalità – sostiene il Commissario Cittadino dell’Udc - rispetto alle inchieste giudiziarie, infatti, la politica dovrebbe essere  garantista ed astenersi dalla speculazione sulle vicende.  Però è la Magistratura a portare avanti e a termine le indagini. Non è ammissibile che i processi si svolgano all'interno dei partiti o davanti agli organi di stampa e che ci si auto assolva,  quasi come se i magistrati dovessero addirittura scusarsi per aver osato procedere o che debbano giustificare la tempistica delle inchieste".
  
Secondo Paola bruno, l’Università civica è una struttura che si può costituire all’interno del Comune, in grado di rilasciare attestati di formazione. Si possono organizzare corsi di diverso genere sulla base di uno statuto ad hoc e che coinvolge la partecipazione civica su temi di interesse come, ad esempio, il contrasto all'inquinamento, la tutela ambientale, la salute pubblica e il turismo.
  
"La mia idea si basa non solo sulla volontà di offrire opportunità ai cittadini che intendono crescere sul piano professionale - spiega Paola Bruno - è un modo anche per far comprendere il tipo di visione che vogliamo per Lecce. Con sette candidati sindaci le idee sono diverse e i cittadini devono avere il quadro completo del tipo di politica amministrativa e di futuro che una scelta comporta.  Il ballottaggio a questo punto è quasi scontato. La nostra sfida è riuscire ad arrivarci con Delli Noci. Se è vero, come è vero, che Lecce è di destra, i cittadini possono esprimere un voto utile su Delli Noci, candidato trasversale, in modo da far convergere su di lui i voti di un centrodestra che crede nel cambiamento, che vuole puntare sull'energia giusta per rivitalizzare una città dormiente e trascurata. E conoscere bene le idee di sviluppo che la proposta dell'Udc e di Delli Noci offre, dà più forza ad una scelta consapevole. Noi con Delli Noci puntiamo al ballottaggio e l'Università civica non è  un progetto campato in aria ma la realizzeremo insieme a lui".
  
Quello dell'Università civica non sarebbe un titolo equipollente al percorso di studi universitari veri e propri, ma una sorta di abilitazione alla formazione di alcune figure professionali. Un esempio ben riuscito è l'Università civica istituita dal Comune di Nettuno, da 14 anni, la prima università popolare pubblica nel Lazio a Sud di Roma, che offre le attività più diversificate e creata da un Municipio.
  
Da sottolineare, infine, che quella dell'Università civica è una proposta che il  commissario cittadino dell’Udc Paola Bruno intende portare avanti anche in futuro, al di là della campagna elettorale, proseguendo nell’attività di apertura e di rinnovamento del partito stesso che guarda alle nuove generazioni e a progetti di sviluppo innovativi, all’avanguardia e duraturi nel tempo.

Approfondimenti per
  
Autore:
0 commenti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |