Neve dappertutto, elezioni del Consiglio Provinciale rinviate a Domenica 15 Gennaio

Sei in » »

Il presidente della Provincia di Lecce, Antonio Gabellone, con proprio decreto ha rinvato - causa maltempo - l'elezione dei sedici componenti del consiglio provinciale, fissando la nuova data a Domenica 15 Gennaio.


Il Palazzo dei Celestini sede della Provincia di Lecce
Il Palazzo dei Celestini sede della Provincia di Lecce

Lecce. Le elezioni del nuovo Consiglio provinciale di Lecce - programmate per domani, domenica 8 gennaio - sono state rinviate. Ad annunciarlo, un comunicato stampa ufficiale pervenuto in redazione da Palazzo dei Celestini. Vista l’eccezionale ondata di maltempo che si sta registrando in queste ore sull’intera penisola salentina, facendo seguito anche alla riunione del Comitato provinciale di Protezione civile, tenutasi questa mattina in Prefettura, il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone, con proprio decreto, ha rinviato la elezione dei sedici componenti del Consiglio provinciale, fissando la nuova data a domenica 15 gennaio. Le operazioni di voto si svolgeranno dunque tra otto giorni, dalle ore 8.00 alle ore 20.00, nei due seggi allestiti presso la sala consiliare e la sala commissioni di Palazzo dei Celestini, a Lecce.

Effettivamente, le condizioni meteorologiche non stentano a cambiare programma. 'Burian' sta davvero creando disagi, alla circolazione (consideranto le strade innevate) ed ai pedoni (sui marciapiedi sono spuntate delle vere e proprie lastre di ghiaccio). La Polizia Municipale di Lecce man mano avvisa i cittadini attraverso il suo canale Telegram circa la situazione in città. Gli agenti consigliano fortemente di non uscire dalle proprie abitazioni, definendo le carreggiate 'impraticabili'.

Il sottopasso di viale Leopardi è stato chiuso al traffico, mentre invece lungo la SS 275 e sulla S.P. 241 Lizzanello-Merine alcune macchine risultano bloccate sull'asfalto innevato.
Addirittura, anche la SGM ha annunciato che potrebbero sorgere problemi al servizio di trasporto pubblico.

Approfondimenti per
     
Autore:
0 commenti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |