L'estate 2017 al ritmo dei favolosi anni '60. L'estro de 'I Paipers' nel loro ultimo videoclip

Sei in » »

Torna la bella stagione e torna la voglia di divertimento. A far ballare tutti, arriva il nuovo spettacolo de 'I Paipers', una delle band pių originali del panorama musicale pugliese, molto amata dai salentini.


I Paipers
I Paipers

Dalla Puglia. La musica, è noto, ha il potere forte di legarci ai ricordi e ai momenti più importanti della nostra vita. Il refrain delle canzoni funzionano come una meravigliosa macchina del tempo che, riavvolgendo la pellicola della nostra storia, ci consente di rivivere le emozioni più belle. E se c’è un canovaccio che racconta la storia della musica più rappresentativa del IXX secolo, questo è sicuramente stato scritto nei mitici anni ’60. I sixties hanno, infatti, visto nascere i talenti indiscussi di Bob Dylan, Elvis Presley, Frank Sinatra, Aretha iii, Wilson Pickett, Otis Redding, James Brown oltre a quello dei leggendari Beatles e Rolling Stones. Sin dai primi anni del 1960, di pari passo con il boom economico, nuove tendenze musicali rivoluzionavano dunque, il mondo della musica e, mentre queste tendenze musicali si consolidavano, ne nascevano altre che ne sovvertivano l’ordine. Uno dei movimenti più interessanti destinato, di fatto, a cambiare la storia della musica, si sviluppò negli anni ’60 in Inghilterra e negli U.S.A., diffondendosi poi in tutto il mondo. Era nato il ‘beat’.

I musicisti beat si proponevano con atteggiamenti provocatori: avevano i capelli lunghi, erano pacifisti, anti-razzi e spesso condividevano l’interesse per le filosofie orientali. Il beat recuperava molti aspetti del rock, valorizzando, però, l'uso di strumenti elettrici. La band che più di ogni altra, ha incarnato lo stile beat è senza dubbio quella dei Beatles, complesso nato nel 1961 a Liverpool. Le loro canzoni, che hanno segnato un’epoca, erano il risultato della fusione di elementi di rhythm and blues e di rock. Negli stessi anni, anche in Italia, vi era un gran fermento nella musica, e sulla scia dei successi delle band internazionali, nascevano cantanti e gruppi beat. A diffondere una cultura musicale internazionale tra i giovani italiani arrivò negli anni ‘ 60 il programma radiofonico Bandiera Gialla dei geniali Boncompagni e Arbore mentre la discoteca Piper Club, inaugurata a Roma il 17 febbraio 1965, divenne in poco tempo l'icona di una generazione intera oltre ad un vero e proprio fenomeno di costume. Un fenomeno che fece da cassa di risonanza ai ritmi beat italiani che ancora oggi hanno i loro followers nei giovani innamorati di una musica senza tempo.

È andata così anche per tre ragazzi di Trani che seguendo la loro passione per la buona musica e per le sonorità anni ‘60, arrivano alla ribalta con un interessantissimo progetto. ‘I Paipers’, questo il nome del gruppo, non fanno semplici cover ma uno spettacolo vero e proprio che catapulta lo spettatore nella magica atmosfera dei sixties: musica, abbigliamento, slang, tutto è anni ‘60. I tre ragazzi, Don Lisi (voce), Mr. Penti (chitarra e cori), Mr. Christmas (batteria, basi e cori) hanno dato vita ad una delle band più eclettiche e amate, e il loro fans sono tantissimi anche nel Salento.

Com’è facile intuire, la band pugliese prende il nome proprio dallo storico locale di Roma ‘Piper’, pista di lancio per i nuovi talenti dell'Italia dinamica dei secondi anni ‘60: Caterina Caselli, Equipe ‘84, Rita Pavone, The Rokes, fino alla più nota creatura emersa dal ‘Piper’, Patty Pravo. Il repertorio è un juke-box di quegli anni e fa venire in mente, le serate in riva al mare e le commedie di Carlo Vanzina. Immancabili nelle scalette dei loro spettacoli, Ma Che Freddo Fa, Guarda Come Dondolo, Una Ragazza in Due, Quando Quando Quando, Sono Bugiarda, Bandiera Gialla, Il Geghegè, Io Ho in Mente Te. Il sound inconfondibile e gli arrangiamenti di qualità esaltano un mix vincente e unico.

Uno show imperdibile, dunque, quello ideato da ‘I Paipers’, che hanno all’attivo centinaia di concerti in giro per l’Europa, merito anche dell'originalità incontestabile del progetto che li pone tra le band più seguite in questo momento.
A suggellare questo successo è uscito nei giorni scorsi, il loro nuovo videoclip; l’ultima fatica de ‘ I Paipers’ è il pezzo storico “Fatti mandare dalla mamma” di Gianni Morandi, un brano divenuto nel tempo un vero e proprio cult per 4 generazioni. Il nuovo videoclip ricrea gli studi RAI degli anni ’60 e riprende le coreografie di ballo e la scenografia del varietà televisivo di Antonello Falqui “Stasera: Gianni Morandi”.

‘I Paipers’ omaggiano, con questo loro nuovo lavoro, un grande della musica italiana e i meravigliosi anni sessanta, un’epoca tra le più produttive, vivaci e spensierate.

di Tiziana Protopapa

Approfondimenti per
  
Autore:
0 commenti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |