Cristel ha detto 'Sė'. La figlia di Albano e il rampollo Luksic nel loro matrimonio Made in Salento

Sei in » »

In una blindatissima Lecce la terza figlia di Albano e Romina Power si č unita in matrimonio al rampollo cileno-croato. Sfilata di ospiti illustri presso la chiesa di San Matteo, grande folla di curiosi. Per il ricevimento sposi e invitati si sono spostati a Cellino San Marco.


Cristel Carrisi ai piedi della Chiesa con il padre Albano
Cristel Carrisi ai piedi della Chiesa con il padre Albano

Lecce. Grande festa ieri in Salento per il matrimonio della terza figlia di Albano Carrisi e Romina Power, Cristel, che dopo cinque anni di fidanzamento, ha pronunciato il fatidico ‘Sì’ davanti al promesso sposo Davor Luksic. Lei figlia di una delle coppie più amate nel panorama musicale italiano, lui, di origini cileno-croate, erede di una delle più ricche famiglie del sud America e che può vantare un patrimonio da centinaia di miliardi di euro.
 
Spasmodica era l’attesa in tutto in Salento, dicevamo, perché i due sposini hanno sì festeggiato in una delle tenute di Albano a Cellino San Marco, ma per lo scambio delle promesse nuziali hanno scelto Lecce.
 
La stupenda chiesa di San Matteo, in particolare, è stato il palcoscenico ideale per uno dei matrimoni più attesi dell’anno, non solo per la notorietà dei due sposini, ma anche per la ‘caratura’ degli ospiti invitati. Oltre 400, nel dettaglio, le celebrità che hanno ricevuto la partecipazione di nozze e alla fine nel capoluogo barocco sono giunti, tra gli altri, Mara Venier, Toto Cotugno, Michele Placido, Mario Biondi, Laura Biagiotti e Francesca Lodo. Grande assente (giustificata) Loredana Lecciso.
 
Ai piedi di una delle chiese più rappresentative del barocco leccese, con il consueto ritardo di una sposa, Cristel è arrivata a bordo di una Ape, accompagnata naturalmente da un emozionatissimo Albano. Di tulle e pizzo l’abito della bella Cristel, schiena nuda e un lungo velo. Capelli raccolti con inserti di foglie colorate d’oro.
 
Ad attenderla sul sagrato della chiesa di San Matteo la madre Romina Power (che indossava una veste color arancio) e il suo promesso. Classico abito scuro per Davor Luksic con ai piedi un paio di mocassini in velluto.
E poi tanta la folla di curiosi, fan e ammiratori che si è assiepata tra le vie di un blindatissimo centro storico leccese. Forte applauso all’arrivo della coppia, ma soprattutto all’uscita dalla chiesa dopo la funzione religiosa. Grande tifo per Albano.
 
Dopo lo scambio degli anelli, la festa è proseguita presso la ‘Masseria Mea’, una tenuta seicentesca di proprietà dello stesso Albano Carrisi nella sua Cellino San Marco.

Approfondimenti per
  
Autore:
0 commenti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |