​'Intrigante quel Salento...'. Fortunato incontro con il regista teatrale Umberto Binetti

Sei in » »

Fausto Melissano ha incontrato per Leccenews24, Umberto Binetti che vedremo presto in Tv accanto a Vanessa Incontrada nella fiction Il Capitano Maria, girata in Puglia negli ultimi mesi.


Il regista teatrale Umberto Binetti
Il regista teatrale Umberto Binetti

Dal Salento. Lo vedremo nei panni del dirigente scolastico accanto all’attrice spagnola, naturalizzata italiana Vanessa Incontrada. Abbiamo incontrato Umberto Binetti, fresco reduce dal set della fiction Il capitano Maria, lavoro diretto da Andrea Porporati, prodotto da OZ FILM e da Palomar, presto in onda su RAI1.

Regista teatrale da più di quarant’anni Umberto Binetti, peraltro funzionario della Regione Puglia, si è distinto già nel corso degli anni Ottanta come pedagogo in più di 80 stages di formazione in tutta Italia con il coinvolgimento, come in qualità di allievi, di oltre 1000 partecipanti. Ora Associato di Antropologia Culturale e della Comunicazione alla Link Campus University, ha avuto in passato la Cattedra di Metodologie della comunicazione sociale presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Bari e quella di Sociologia dei rapporti fra le culture e le civiltà della IULM di Milano. Con il Dipartimento di Scienze Sociali e della Comunicazione dell’Università del Salento ha partecipato alla VI^ Sessione internazionale dell’I.S.T.A. (International School of Theater Anthropology) la più autorevole Scuola di antropologia teatrale nel mondo.
La Puglia, Lecce per lei una stella polare…
La Puglia, sempre presente nel mio cuore, con l’idea forte di Apulia film Commission e dei Cineporti a Bari e a Lecce, ove dal 2010 ho avuto un importante supporto per ogni mia realizzazione artistica.
 
Il suo riferimento nel Salento?
Ho molti amici nel Salento, ma il mio faro è stato sempre senz’altro Eugenio Barba, un maestro, un luminare, in ogni caso  un visionario. Allievo ed amico, ricorderete, del grande Jerzy Grotowski, il fondatore e direttore dell'Odin Teatret. E poi lo sapete lui  è brindisino, ma di origini gallipoline. Il Terzo Teatro, voluto da Barba  è un universo teatrale eccelso, costituito da gruppi portatori di un'etica sociale e della necessità di una vera e propria vocazione nell'arte dell'attore.
 
Luoghi del cuore nel Leccese?

Adoro  tutte le spiagge leccesi. Trovo Sant’Isidoro particolarmente intrigante …
 
Fra gli ultimi spettacoli, c’è il ricordo di un evento dedicato alla sua terra adottiva?
Sono affezionato ad una  delle  mie ultime fatiche, a “TERRA – requiem per un Ulivo-”, presentato all’EXPO di Milano nel 2015.  
   
di Fausto Melissano                          

Approfondimenti per
  
Autore:
0 commenti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |