​Carmen Consoli porta la pizzica nella sua Sicilia. A Capodanno un concerto con l'Orchestra della Notte della Taranta

Sei in » »

Carmen Consoli e l'Orchestra Popolare della Notte della Taranta di nuovo insieme dopo il successo del Concertone di Melpigano: saranno i protagonisti dell'evento in programma in piazza Duomo a Catania per salutare il nuovo anno.


Il maestro concertatore 2016 Carmen Consoli (ph. Marco Perulli)
Il maestro concertatore 2016 Carmen Consoli (ph. Marco Perulli)

Dall'Italia. Quello tra Carmen Consoli e la pizzica salentina è stato un amore a prima vista, anzi al primo ascolto. Tutti, ma proprio tutti hanno notato come la musica travolgente del tamburello e le canzoni popolari abbiano letteralmente conquistato la bella e brava “cantatessa” che sul palco della Notte della Taranta, sembrava “tarantolata”. Calato il sipario sul concertone di Melpignano (diventato un evento di solidarietà per la tragedia di Amatrice) qualcuno non ha esitato nemmeno un secondo a definire l’edizione del maestro concertatore e delle sue «fimmine» (Fiorella Mannoia, Nada, Tosca, l’afro-spagnola Concha Buika e l’ex vocalist dei Rolling Stones Lisa Fischer) tra le più belle di sempre. Aveva promesso un grande rispetto della tradizione e così è stato: «Mi piacerebbe che lo spettacolo diventasse una terapia di massa – aveva dichiarato – se racconti una guarigione, devi raccontare anche il dolore che l’ha generata».
  
Un amore non finisce una volta spenti i riflettori, tant’è che Carmen Consoli e l'Orchestra Popolare della Notte della Taranta saranno i protagonisti del Capodanno di Catania. In piazza del Duomo, siamo certi la magia sarà più o meno la stessa di quella che ogni anni richiama migliaia e migliaia di spettatori al convento degli agostiniani.   
  
«
Una delle signore della canzone italiana - ha commentato il sindaco Enzo Bianco - torna a reinterpretare nel cuore della sua città questa musica così coinvolgente che affonda le proprie radici nella più autentica tradizione musicale del nostro Meridione. Una musica di grande impatto popolare, perfetta, dunque, per dare il benvenuto al nuovo anno sotto i migliori auspici».
 

«Sarà il quarto Capodanno figlio della scelta di proporre sempre novità, coniugando il momento della partecipazione popolare con un'offerta culturale di alta qualità. Dopo i motivi balcanici di Goran Bregovic, l'omaggio a Lucio Dalla da parte di tanti bei nomi della musica italiana e il Sud dei Migranti cantato da Eugenio Bennato, saluteremo il 2017 con una produzione unica, pensata apposta per Catania» ha detto l'assessore alla Cultura Orazio Licandro. 

Approfondimenti per
  
Autore:
0 commenti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |