Storie di neve e di sole: la meravigliosa favola de La Scuola 'D' Basket

Sei in » »

La Scuola di basket Lecce sarÓ impegnata a breve nellle sfide che la vedranno opposta alle compagini del Cus Bari, Ginnastica Angiulli Bari, Asd Basket Calimera e Club Giganti Basket Cisternino per la permanenza in Serie D. Si parte il 4 marzo.


Una gara della Scuola di Basket lecce
Una gara della Scuola di Basket lecce

Lecce. Inizia un racconto al quanto unico se non raro, proprio come l’invernata appena trascorsa pitturata dalla neve che, si sa, da queste parti è appunto una rarità.
   
Quando in alcune giornate pre-primaverili come questa, sento parlare o leggo della “difficile” situazione che in serie D sta vivendo la neo-promossa LSB, provo un senso di disagio ed allora riporto alla memoria come questa favola, perché di questo si tratta, sia iniziata.
   
Non è una storia fatta di sponsorizzazioni e di milioni, bensì una narrazione di persone che, quasi a titolo volontario, nel lontano 2005 hanno iniziato dalle basi, dal mini-basket, per poi provare dalla stagione 2012/13 un primo e sorprendente approccio nei campionati senior, con al timone coach Leopizzi ed una manica di giovani cresciuti in casa che, affiancati a pochi esperti senior, centravano subito la semi-finale playoff nel campionato di prima divisione, avversaria di turno proprio quel Basket Calimera che, a distanza di anni, oggi in condivisione con Nardò, troveremo nella fase playout.
   
Seguiva una stagione da quarto posto sempre con coach Leopizzi coadiuvato da Riccardo Rucco, per poi spiccare il volo nella stagione 2014/15, primo posto solitario nel campionato a cui seguiva un altro primato schiaccia-sassi nel campionato di Promozione Maschile, stagione 2015/16, che apriva le porte per la prima inedita serie D.
   
L’oggi recita un “interessante” 8° posto nel proprio girone e la possibilità di giocarsi il tutto per tutto, ovvero la permanenza, nella seconda e decisiva fase dei playout.
   
Il girone B vedrà contendersi la permanenza con le due squadre di Bari, CUS e Angiulli, oltre che Todisco Cisternino ed appunto la corazzata Nardò. Tutte squadra che in questa serie giocano da anni se non da decenni.
   
Le altre due squadre della città leccese, in questo inedito campionato, sono invece impegnate nella fase playoff, con la NBL, che ha già centrato il suo obiettivo stagionale ovvero della permanenza e la LUPA che dovrà al contrario lottare aspramente per ottenere la piazza di onore per spiccare il grande salto in serie C.
   
Ritornando in “casa nostra”, la squadra del General Manager Laudisa, che con tanti sacrifici porta avanti praticamente da solo questo ammirevole progetto, ben orchestrata da coach Rucco, al debutto nella categoria, artefice in panchina della doppia tribolante promozione, si proietta in questa avventura che potrebbe aprire potenziali orizzonti lontani, prima però ci sarà da sudare e lottare per mantenere quello che fino a pochi mesi fa era solo un sogno, frutto di programmazione, di organizzazione ma anche e soprattutto di passione.
   
Oggi che alcuni risultati non hanno dato esito positivo sul campo, oggi che le sconfitte sono più delle vittorie, sarebbe facile essere pessimisti o delusi, ma c’è invece da ricordare come questi ragazzi con forza d’animo ed energia hanno conquistato passo dopo passo la categoria che fino a circa 24 mesi fa poteva essere solo un miraggio, un piacevole pensiero ma nulla più. Ora invece siamo protagonisti di una cavalcata che iniziata ad agosto finirà a maggio inoltrato, quando il sole scalderà menti e cuori, e solo allora se saranno fiori fioriranno…
   
…Ad maiora LSB!!!
 
Per 
 tutti gli appassionati il torneo inizia Sabato 4 marzo, ai nastri di partenza contro la Ginnastica Angiulli, in quel di Bari.

  

Storie di neve e di sole: la meravigliosa favola de La Scuola 'D' ...

Approfondimenti per
  
Autore:
0 commenti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |