Lsb Lecce- Club Giganti Cisternino 76-78, sul fil di sirena arriva la beffa. Play Out tutti da riscrivere

Sei in » »

Gara sottotono quella disputata dalla compagine leccese che tra le mura amiche del 'Pala Ventura', non riescono a mettere una seria ipoteca sulla permanenza in Serie D. Con la formazione brindisina, infatti, arriva la terza sconfitta negli spareggi.


Un momento della gara
Un momento della gara

Lecce. Poteva essere la partita della svolta, quella che avrebbe messo una seria, serissima ipoteca sulla permanenza in Serie D, purtroppo, così non è stato e per La Scuola di Basket Leccenews24.it - come avrebbe detto il grandissimo campione di ciclismo Gino Bartali - “è tutto da rifare”.
   
E pensare che le premesse c’erano tutte: il vantaggio di disputare una sfida quasi decisiva tra le mura amiche con l’apporto fondamentale del proprio pubblico, l’euforia per la vittoria in trasferta della settimana scorsa ai danni del BK Calimera/Nardò e, infine, la motivazione di avere l’occasione di tirare un sospiro di sollievo e affrontare le prossime gare con la giusta serenità.
  
Invece il roster leccese, sabato al “Pala Ventura”, ha subiti un bruttissimo quanto inaspettato stop a opera del Cisternino rimediando la terza sconfitta in questo mini torneo chiamato Play Out, dopo quelle con L’Angiulli e il Cus.
  
Gara dai due volti, un primo tempo con i ragazzi della Scuola di Basket bloccati dalla tensione e poco reattivi in difesa, nel quale si è arrivati a un pericoloso -16.
  
Secondo tempo, invece, di marca leccese ma, sfortunatamente, la grande rimonta è stata cancellata da un "tap-in" avversario sul fil di sirena che ha vanificato quanto di buono è stato fatto nel terzo e quarto periodo.
  
Certo, c’è stata anche un po’ di sfortuna, ma sul risultato finale hanno inciso la scarsa condizione di forma di alcuni elementi del roster apparsi insolitamente sotto tono e anche alcune clamorose distrazioni difensive che non hanno permesso  alla squadra di casa di mettere una pesante ipoteca sul discorso salvezza.
  
Adesso bisogna solo e soltanto lasciare alle spalle le recriminazioni e fare tesoro degli errori commessi, perchè nulla è perduto e le prossime gare del girone di ritorno saranno tutte decisive.
  
Tabellini:
LSB LECCE- CLUB GIGANTI CISTERNINO 76-78
  
Parziali:
13-22 / 16-18 / 23-12 / 24-26 = 76-78
  
LSB LECCE: Rizzo, Salamina 13, Lescano ne, D'Autilia 13, Scozzi 7, Margarito, Marti ne, Gatto 11, Todisco 17, Calia 15.
  
CLUB GIGANTI CISTERNINO: Cofano 13, Fedele 31, Faraci ne, Argentiero 6, Giacovazzo 10, Crovace 13, Monaco, Zito 5, Giannotte ne, Loparco ne.

Approfondimenti per
  
Autore:
0 commenti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |