Il Master in Coordinatore Pedagogico per l'infanzia nato dal Centro IPSEF di Lecce invade l'Italia

E' arrivato in ogni regione d'Italia il Master in Coordinatore Padagogico di Nidi e servizi per l'infanzia promosso dal Centro Uniformazione. Il corso, nato dal Centro Ipsef di Lecce, insomma, approda in ogni angolo del Paese. Ne parliamo con la dottoressa Russo.


Un asilo nido
Un asilo nido

Lecce. Il Centro Uniformazione che da anni si occupa di istruzione e formazione, con la progettazione e la realizzazione del Master in Coordinatore Pedagogico di Nidi e servizi per l’infanzia ha invaso ogni regione Italiana, ottenendo centinaia di adesioni.
  
Quella del coordinatore pedagogico è una professionalità sempre più emergente in campo educativo. Una serie di atti normativi, sia nazionali che regionali, hanno favorito nell’ultimo decennio l’inserimento di questa figura professionale nei servizi per la prima infanzia.
 
Uniformazione lo sosteneva da tempo, da quando circa 2 anni fa, la Dott.ssa Russo ha intuito l’esigenza di creare un’attività di formazione sulla figura del coordinatore pedagogico. Molti corsi di laurea affini, pochi, quasi nulli i percorsi post-lauream che diano competenze specifiche e formative per svolgere tale ruolo. Rivolgiamo quindi alcune domande alla Dott.ssa Russo, che ha progettato il Master.
Dottoressa, spieghi come è nata l’idea di formare nuovi laureati su questa professionalità.
Innanzitutto, intendo chiarire che si tratta di una figura specialistica, dirigenziale, con competenze sia pedagogiche, sia organizzativo – gestionaliLa presenza del coordinatore pedagogico è ormai obbligatoria nelle legislazioni regionali, ai fini dell’accreditamento dei servizi socio-educativi per l’infanzia (0-6 anni).
 

Una figura professionale che può spaziare tra il “pubblico”  e il “privato”... 
Partendo da questi presupposti, da un’ attenta analisi, mi sono accorta che, l’obbligatorietà di questa figura nei servizi per l’infanzia, ha fatto crescere in modo esponenziale la richiesta nel mondo del lavoro e proprio ciò ha evidenziato una forte lacuna formativa, in quanto mancavano specifici percorsi post lauream. Quello del Coordinatore pedagogico è oramai un ruolo consolidato, al quale, diversamente dal passato, è riconosciuto un livello funzionale superiore a quello dell’educatore, parliamo, infatti di un “Funzionario socio-educativo” con inquadramento nella categoria D, pertanto, formare i professionisti in questo settore deve essere un dovere.
 

È  sufficiente il titolo di laurea per svolgere questa professione?
È chiaro che la laurea è un requisito essenziale, ma è altrettanto vero che il solo percorso accademico, non basta più ed è necessario specializzarsi per rendere spendibili le proprie competenze. Inoltre, da un’ulteriore analisi, si è costatato che in vari centri per l’infanzia, sono diverse le risorse umane che svolgono questa mansione,  senza un titolo e una formazione specifica, in alcuni casi, addirittura senza il titolo di laurea. Ultimamente, anche la deputata del PD Vanna Iori, con la nuova legge sui pedagogisti ed educatori ha ribadito la necessità di una formazione specifica per svolgere le professione nel settore dell’infanzia. Tanto che la stessa propone l’istituzione di corsi e master utili ed essenziali per colmare le lacune formative indispensabili all’accesso nel mondo del lavoro.
 

Ma quali sono le prospettive lavorative di questa nuova figura?
Consideriamo, innanzitutto che in Italia operano circa 1900 strutture accreditate e molte altre sono in fase di accreditamento, pertanto, la domanda di lavoro, in questo settore è in continua crescita.
Chi ha i requisiti per poter aderire al Nostro Master potrà, una volta acquisito il titolo, partecipare:

  • Sia ai concorsi indetti dall’amministrazione comunale, nel caso di servizi pubblici;
  • sia rispondere alla chiamate dirette, nel caso di servizi privati, gestiti solitamente da enti religiosi, cooperative, fondazioni, società di servizi all’infanzia, ecc.
  • Allo stesso tempo potranno vantare questa preparazione nelle agenzie per l’infanzia, case famiglia con minori, sezioni primavera, micro nidi.
  • Trattandosi poi di un Master di matrice accademica, chi  acquisirà il titolo saprà che ha sempre un punteggio importante nella valutazione titoli, in ogni concorso pubblico.
  • Inoltre per coloro che sono inseriti nelle graduatorie di insegnamento di prima, seconda, o terza fascia potrà acquisire ulteriori 3 punti, se docente precario, o 1 punto se docente a tempo indeterminato;
  • per non dimenticare l’importanza del titolo nella formazione obbligatoria dei docenti di scuola di ogni ordine e grado.
Ad oggi, il Master ha raggiunto tutta Italia, ma ci sono stati report nel settore occupazione?
Certamente, tanto che abbiamo creduto in una Seconda Edizione del Master che ad oggi continua a raccogliere adesioni.
È  importante anche solo soffermarci a parlare di chi ha già seguito la prima Edizione del Master e i report sono positivi.
Si registrano professionisti che dopo aver conseguito il titolo del Master hanno  avviato un’ attività imprenditoriale con l’apertura di nidi privati,;
  • altri gestiscono già centri per l’infanzia,
  • altri corsisti hanno potuto rispondere alle chiamate dirette delle cooperative;
  • altri hanno inviato il loro curriculum agli ambiti territoriali di zona dove è sempre presente la necessità di individuare queste figure;
  • altre hanno richiesto delle valutazioni presso diversi Atnei per fari riconoscere CFU acquisiti alla fine del Master, altre corsiste si stanno preparando ai nuovi concorsi banditi da alcuni comuni. Ognuno, insomma, sta sfruttando al meglio il titolo acquisito.
 Sicuramente una motivazione importante per cui scegliere il nostro percorso formativo – conclude Carla Miglietta, responsabile del Centro Uniformazione,  è una possibilità occupazionale concreta nel settore dell’infanzia, infatti il Master, colmando la lacuna formativa, consente al professionista di possedere quel requisito necessario che lo differenzierà nettamente dai suoi colleghi, ottenendo titolo e competenze molto richiesti, ma che in pochi, ancora oggi, hanno.
Per iscriversi è necessario compilare il modulo di iscrizione e spedire con raccomandata A/R in busta chiusa al Centro Raccolta Iscrizioni Master in “Coordinatore Pedagogico”, c/o UNIFORMAZIONE, VIA SALESIANI 25, 73100 LECCE.
 
 
Per velocizzare la procedura di iscrizione, può anticipare il modulo via fax al numero 0832 394405, o per mezzo e-mail a uniformazionelecce@gmail.com        
INFO: Segreteria Organizzativa, 0832 394405 – 349 5348379
Pagina Facebook: Uni Formazione (Carla Miglietta)

Approfondimenti per
  
Autore:
0 commenti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |