Guardia di Finanza, concorso 2017 per allievi ufficiali: domande entro il mese di marzo

Concorso in Guardia di Finanza. Pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale le norme relative ai concorsi pubblici, per titoli ed esami, per l'ammissione di 55 allievi ufficiali del 'ruolo normale' ed altrettanti 8 nel ruolo 'areonavale'. Entro il mese di marzo le domande.


Guardia di Finanza
Guardia di Finanza

Dall'Italia. Novità in vista per chi intende entrare a far parte della Guardia di Finanza. Sulla Gazzetta Ufficiale –  4 ͣSerie Speciale – sono state pubblicate le norme relative ai concorsi pubblici, per titoli ed esami, per l’ammissione di:

  • 55 allievi ufficiali del “ruolo normale” (G.U. n. 9 del 3 febbraio 2017) al 1° anno del 117° corso dell’Accademia della Guardia di Finanza, per l’anno accademico 2017-2018 (la presentazione delle domande dovrà avvenire entro il 06 marzo 2017);
     
  • 8 allievi ufficiali del “ruolo aeronavale” (G.U. n.11 del 10 febbraio 2017) al 1° anno del 16° corso Aeronavale dell’Accademia della Guardia di Finanza, per l’anno accademico 2017-2018 (le domande dovranno pervenire entro il 13 marzo 2017).
Ai concorsi possono partecipare i cittadini italiani che abbiano compiuto, alla data del 1° gennaio 2017, il diciassettesimo anno di età e non superato il giorno del compimento del ventiduesimo anno d’età (siano nati, cioè, nel periodo compreso tra il 1° gennaio 1995 e il 1° gennaio 2000 – estremi inclusi) e siano in possesso di un diploma di istruzione secondaria di secondo grado che consenta l’iscrizione a corsi di laurea previsti dalle Università statali o legalmente riconosciute, ma anche coloro che, pur non essendo in possesso del previsto diploma alla data di scadenza per la presentazione delle domande, lo conseguano nell’anno scolastico 2016/2017.
 
La domanda di partecipazione deve essere compilata esclusivamente mediante la procedura informatica disponibile sul sito www.gdf.gov.it – area “Concorsi Online” seguendo le istruzioni del sistema automatizzato, con la possibilità di scegliere una delle seguenti modalità:
 
a) “SPID”, sistema pubblico per la gestione dell’identità digitale;
b) “PEC”, posta elettronica certificata.
 
Sul citato sito internet è possibile acquisire ulteriori e più complete informazioni di dettaglio sui concorsi e prendere visione dei bandi.

Approfondimenti per
  
Autore:
0 commenti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |