'La costituzione e i suoi sviluppi', Ŕ il primo incontro della scuola di formazione politica e sociale targata Bachelet

​L'associazione culturale 'Vittorio Bachelet' organizza una scuola di Formazione all'impegno sociale e politico. Una serie di incontri, dal 30 gennaio al 23 maggio, che renderanno la 'politica da amare'.


La Costituzione
La Costituzione

Taviano. Alcuni parlano semplicemente di «distanza», altri usano il termine di «disaffezione», altri ancora parlando di «indifferenza» o «sconforto». Il campo che si apre quando si tratta il tema del rapporto tra cittadini e politica, tra demos e decisori, è infinito e sono tante le sfumature di quella che, non a caso, è stata definita una crisi della democrazia, in cui a pagare sono in primis gli elettori come si nota dall’astensione dalle urne o  dalla convinzione di non aver più voce in capitolo. Se fare tabula rasa non è possibile, per  ricucire il distacco è necessario partire proprio dai cittadini informandoli, rendendoli responsabili, restituendogli non solo la ‘parola’ ma anche la convinzione che la loro opinione conti davvero. Per questo, l'Associazione Culturale “Vittorio Bachelet” di Taviano organizza una Scuola di Formazione all’Impegno Sociale e Politico.
 
Una serie di appuntamenti – dal 30 gennaio al 23 maggio 2017 – che si pone l’obiettivo di formare persone impegnate nel sociale, di educare, incontro dopo incontro, cittadini ‘coscienti e responsabili’ che guardino alla politica non più come un luogo ‘lontano’, ma come uno spazio di espressione e sviluppo della persona e della dignità umana. Insomma, come strumento di perseguimento del bene comune e di valorizzazione del territorio. La Scuola si rivolge principalmente a giovani universitari e/o neolaureati, attivamente impegnati – o disposti ad impegnarsi – nella società civile e politica e in iniziative culturali, economiche e solidali, ma anche a responsabili e membri di associazioni e del terzo settore e ad adulti attivi in ambito socio-politico o disponibili all’impegno finalizzato al perseguimento del bene comune.
 
Come detto, si parte lunedì 30 gennaio, alle ore 18.30 con il primo incontro «La Costituzione e i suoi sviluppi». Dopo l’introduzione dell’avvocato Paolo Ria, presidente dell’associazione Bachelet, e i saluti di Giuseppe Tanisi, sindaco di Taviano e di Antonio Gabellone, Presidente della provincia di Lecce si entrerà nel cuore dell’appuntamento con la relazione di Luigi Melica, ordinario di diritto pubblico comparato dell’Università del Salento e l’intervento di Remigio Morelli, docente di storia e filosofia.  
 
Il primo appuntamento nella Sala ‘A.Ria’ del Palazzo Marchesale di piazza del popolo a Taviano è accreditato all'Ordine degli Avvocati di Lecce (la partecipazione dà diritto a 2 crediti formativi). La Scuola è patrocinata dal Dipartimento di Studi Giuridici dell'Università del Salento e dal Comune di Taviano.

Autore:
0 commenti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |