​'Nella perfida terra di Dio': Omar Di Monopoli presenta, a Lecce, il suo ultimo libro pubblicato da Adelphi

L?evento si terrà sabato 17 giugno alle ore 19:00 presso la Libreria Palmieri di Lecce che farà da location alla presentazione del romanzo western, anzi 'noir mediterraneo' di Omar di Monopoli, dal titolo Nella perfida terra di Dio.


Omar Di Monopoli
Omar Di Monopoli

Lecce. Un titolo “pungente” che affronta il tema del fanatismo religioso e della Sacra Corona Unita. Omar Di Monopoli è uno scrittore salentino che, negli anni, ha costruito un linguaggio riconoscibile, inedito e originale. Da qualche tempo, al suo nome, ne sono stati accostati alcuni di un certo peso: da Sam Peckinpah a Quentin Tarantino, da William Faulkner a Flannery O’Connor. Si è parlato di western pugliese, nonché, com’è ovvio, di noir mediterraneo.
 
Omar Di Monopoli è nato a Bologna, suo padre giocava a baseball nella squadra della polizia. “Siamo tornati in Puglia quando avevo un anno, adesso vivo a Manduria. Mi sono sempre sentito uno scrittore fieramente di genere. Utilizzo la realtà come sfondo, come teatro delle mie storie. Scrivo in maniera espressionista, mi diverto a marcare la differenza tra bianco e nero, tra bene e male come accade nei western o nei fumetti. Fin da ragazzino ho capito che l’arte, la scrittura e il cinema sono anche modi per salvarsi, se cresci in luoghi come la Puglia, paradisi naturalistici che però nascondono ancora problemi di corruzione o mancanza di lavoro”, racconta Di Monopoli, in un’intervista, a La Repubblica.
  
Dopo il successo di Uomini e Cani, da cui sarà tratta l’omonima trasposizione cinematografica firmata da Sergio Rubini, l’ultimo romanzo di Omar, Nella perfida terra di Dio, conferma tutto il suo talento e si concentra ancora una volta sulla sua terra, sugli interessi politici e affaristici che girano dietro ad ogni movimento e sulla bellezza della gente che cerca solo sicurezza e riparo. È questo il suo ultimo giallo, un western gotico fra Lecce, Brindisi e Taranto. Una trama incandescente, a tratti crudele, per raccontarci attraverso una serie di personaggi malavitosi di ieri e di oggi, come nella perfida terra di Dio, l’essere umano dimostra il peggio di sé.
 
Lo scrittore, intrecciando il passato e il presente, racconta tutta la violenza che esplode in questo ambiente devastato dalla droga, martoriato dalla guerra tra clan e dove la malavita uccide tra silenzio e corruzione.
In mezzo, però, c’è la mano di Dio che sembra distruggere tutto e dare ragione ai più ricchi. Omar di Monopoli utilizza un efficace impasto linguistico che innesta un italiano letterario ad un dialetto molto indefinito, facendo diventare la lingua, una protagonista del libro.
 
L’appuntamento è fissato per domani, ore 19.00, a Lecce, presso la Libreria Palmieri, per assistere alla presentazione del romanzo, conoscerne l’autore e scoprire da vicino il cosiddetto Faulkner pugliese.
  
di Serena Pacella Coluccia

Approfondimenti per
  
Autore:
0 commenti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |