​Apertura straordinaria per le Mura Urbiche e il Convento degli Agostiniani, ultimo giorno per ammirare i gioielli di Lecce

L'apertura straordinaria delle Mura Urbiche e del Convento degli Agostiniani ha riscosso un enorme successo nella giornata di sabato, 8 luglio quando ha accolto il pubblico curioso di scoprirne i segreti. Si replica anche oggi.


Lo splendore delle Mura Urbiche all'ingresso nord di Lecce
Lo splendore delle Mura Urbiche all'ingresso nord di Lecce

Lecce. I leccesi e i salentini che non erano riusciti a partecipare all’inaugurazione, ma anche i tantissimi turisti che hanno scelto il capoluogo barocco per trascorrere qualche giorno di vacanza avevano chiesto a gran voce di poter ‘visitare’ quei gioielli restituiti alla città dopo i lunghi lavori di ristrutturazione. Ora potranno farlo: le mura urbiche che hanno cambiato il volto dell’ingresso Nord della città e l’ex Convento degli Agostiniani riaprono le loro porte per accogliere il pubblico, anche se solo per il weekend. Anche oggi, sarà possibile ammirare da vicino, in modo gratuito, due pezzi tra i più affascinanti della storia di Lecce dalle 10.00 del mattino fino a mezzogiorno. Nella fascia pomeridiana, invece, l’orario di apertura è dalle 18.00 alle 21.00. Bisogna accontentarsi, almeno per il momento.

L’apertura straordinaria che sicuramente farà piacere agli ‘stranieri’ che non vogliono rinunciare alla cultura in vacanza è solo un “palliativo” in attesa di conoscere quale sarà il destino di queste antiche “meraviglie” che hanno ritrovato la loro antica bellezza grazie al restauro, ma che al momento sono off-limits. Tra loro c’è anche il Teatro Apollo che affascina talmente tanto che i biglietti per le serate organizzate dopo il taglio del nastro sono  andati a ruba.
Non è escluso che se l’iniziativa dovesse avere successo – in termini di numeri e presenze – si possa pensare di replicare, anche il prossimo weekend in modo da ‘regalare’ delle cartoline bellissime da mettere in valigia ai tanti vacanzieri e un ricordo agli altrettanto tanti salentini che vogliono ammirare queste bellezze. 

Autore:
0 commenti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |