Ubriaco, palpeggia in treno delle ragazzine. Un uomo marocchino finisce agli arresti

Sei in » »

Un 48enne straniero chiedeva l'elemosina in un treno delle Ferrovie del Sud Est. Alcune ragazzine hanno lanciato l'allarme per essere state raggiunte dall'uomo che le avrebbe palpeggiate. Intervenuta la Polizia, ha arrestato il marocchino.


Arrivo del treno regionale nella ferrovia di Lecce
Arrivo del treno regionale nella ferrovia di Lecce

Lecce. La collaborazione dei cittadini con la polizia è importante, ribadiscono questa mattina dagli uffici della Questura di Lecce.
 
L’appello parte in occasione di un episodio che si è consumato nella notte su un treno delle FSE.
Protagonista è un uomo 48enne di origini marocchine il quale è stato arrestato nella nottata con l’accusa di violenza sessuale e rapina ai danni di 4 ragazze, tra le quali anche delle minorenni.
 
Si tratta di Mostafà Mihi che, in base al racconto delle giovanissime, si trovava su un treno e, in stato di ebbrezza , chiedeva soldi ai passeggeri.
 
Qualcuno ha dato all’immigrato qualche centesimo. Arrivato davanti a delle ragazze, l’uomo ha presentato la stessa richiesta in denaro e le avrebbe anche palpeggiate, oltre che sottrarre con la forza i pochi spiccioli in possesso delle giovani.
 
Le quattro ragazze, spaventate, sono riuscite a sottrarsi alle attenzioni dello straniero, chiedendo aiuto alla Polizia. All'arrivo del treno presso la stazione di Lecce, gli agenti hanno immediatamente proceduto all’arresto del 48enne che, tra le altre cose, è risultato essere già noto alle forze dell'ordine.
 
Non è la prima volta che un treno o la stazione siano teatro di spiacevoli episodi che, purtroppo, vedono protagonisti immigrati che spesso circolano senza meta nei pressi di viale Oronzo Quarta o in piazzale Oronzo Massari. Nel mese di febbraio un uomo marocchino, ubriaco, lanciò delle invettive ai poliziotti e finì nei guai. Senza dimenticare l’aggressione ad un autista Sgm nei pressi della pensilina di sosta dei bus, proprio in quella zona prossima alla stazione ferroviaria.

Approfondimenti per
  
Autore:
0 commenti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |