Neve e gelo, ma anche danni e disagi: a Tricase crolla la pista di pattinaggio

Sei in » »

Il peso del manto di neve creatosi sulla pista di pattinaggio, montata a Tricase, ha fatto sė che la struttura non ne reggesse il peso, crollando. Tanti i disagi per cittadini ed automobilisti - soprattutto lavoratori - in tutta la Puglia.


Crollata la pista di pattinaggio a Tricase
Crollata la pista di pattinaggio a Tricase

Tricase. Dopo una giornata come quella di ieri, i salentini avranno certamente compreso quanto la neve - seppur bella e da molti sui social definita 'magica' - sia riuscita a bloccare buona parte delle attività quotidiane. Qualcuno ha cercato di recarsi sul posto di lavoro, ad esempio, con calma e guidando piano. Altri, invece, sono rimasti fermi lungo alcune arterie stradali della provincia. In questo day after, dunque, è possibile abbozzare un bilancio dei danni effettivi provocati dalla nevicata, già passata alla storia. Emerge, senza dubbio, il crollo della pista di pattinaggio montata a Tricase. Pare infatti che il peso dei 'fiocchi bianchi' sia aumentato sempre più, creando un manto che la strattura non sarebbe riuscita a sopportare. Fortuna che in quel frangente non ci fosse nessuno con la voglia di farsi un giro sui pattini (anche perché, con il freddo di 'Burian', pochi hanno osato uscire di casa).

Per non parlare, poi, dei tanti, piccoli tamponamenti registrati nell'intera Puglia. In riferimento ai disagi giunge in redazione, peraltro, un comunicato a firma di FIMMG Continuità Assistenziale Puglia. I medici di comunità assistenziale, infatti, intendono sottolineare un "disinteresse da parte di amministratori". "I direttori generali di tutte le ASL - si legge sempre nella nota - non hanno fatto nulla per garantire ai medici in servizio la possibilità di fornire in sicurezza un'assistenza adeguata al cittadino: si sono limitati all'invio di una nota protocollata, in cui si chiedeva di prendere contatto con  Protezione Civile ed organi di sicurezza. Ma, nei fatti, i colleghi sono stati abbandonati a loro stessi".

A Porto Cesareo - una delle zone più 'fotogragate' - è stato attivato il COC (Centro Operativo Comunale) presso la Polizia Municipale. considerando il nuovo bollettino emanato dalla Protezione Civile della Regione Puglia che segnala condizioni avverse con nevicate ed abbassamento delle temperature, anche in zone rivierasche, dalle ore 8.00 del 08.01 per 24/36h. Allertati la Protezione civile, gli Uffici Comunali di competenza, la ditta Bianco igiene e alcune ditte locali che si occuperanno dello spazzamento della neve. "Mi raccomando la massima collaborazione - dichiara il primo cittadino, Salvatore Albano - siamo in uno stato di allerta meteo. Restate a casa in caso di tempo avverso ed uscite solo se strettamente necessario".

  

Pista di pattinaggio crollata a Tricase


Varcare la porta della propria dimora per mettersi viaggio risulta, oltrettutto assolutamente sconsigliato dalla Prefettura di Lecce. O meglio, c'è un decreto - firmato dal dott.Claudio Palomba - che vieta ai mezzi pesanti di circolare senza le cosiddette catene fino a che sarà necessario. Intanto, per alleviare i disagi degli automobilisti, sono entrate in azione sulle strade cittadine le macchine spargisale. A causa dell’emergenza maltempo, potrebbero esserci disagi nella giornata di oggi per il servizio di raccolta rifiuti. La comunicazione giunge dalla Monteco Srl, società che gestisce il servizio in città. Di ieri pomeriggio, inoltre, la decisione di tenere chiuse le scuole superiori di Lecce e provincia nella giornata di Lunedì 9 gennaio.

Approfondimenti per
  
Autore:
0 commenti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |