Emergenza maltempo, l'invito della Prefettura: 'Non mettetevi in viaggio se non urgente'

Sei in » »

Stamattina si riunito in Prefettura il Centro di Coordinamento di Soccorso con le forze dell'ordine. Ribadito l'invito ai cittadini a non mettersi in viaggio. Scatta anche il piano d'assistenza per i clochard.


Un tratto innevato di Santa Rosa
Un tratto innevato di Santa Rosa

Lecce. Visto il peggioramento delle condizioni meteorologiche che ha colpito la provincia di Lecce sin da giovedì 5 gennaio, determinando disagi per la popolazione e sulle strade a causa delle persistenti precipitazioni nevose e abbassamento delle temperature, dopo le misure già approvate nei giorni scorsi stamattina si è riunito in Prefettura il Centro Coordinamento Soccorsi presieduto dal Prefetto dott. Claudio Palomba. C'erano i rappresentanti delle Forze di Polizia, dei soggetti gestori la rete stradale – ANAS e provincia-, della C.R.I Lecce e del volontariato di protezione civile, del 118,  del Comune capoluogo e altri. Nel corso della riunione sono state esaminate le criticità riscontrate sulla rete viaria provinciale: rallentamenti e blocchi della circolazione dovuti a neve, ghiaccio, veicoli fermi sulle carreggiate. Al riguardo, sono in corso interventi a cura delle Forze di Polizia, dei soggetti gestori, dei Vigili del Fuoco e delle Polizie Locali. In buona sostanza, si ribadisce l’invito alla popolazione a non mettersi in viaggio tranne che nei casi di urgenza e comunque usando estrema prudenza.

Anas segnala di utilizzare, sulle strade a quattro corsie, la sola corsia di marcia, non quella di sorpasso, in relazione al rischio di presenza di blocchi di ghiaccio. Circa le criticità segnalate dai comuni in merito all’esigenza di approvvigionamenti di sale, è stato evidenziato che potrà essere utilizzato anche sale “agricolo” da reperire presso gli appositi consorzi. Il 118, informando che eventuali rallentamenti dei mezzi di soccorso sono dovuti alla presenza di ghiaccio e neve, invita a chiedere interventi urgenti solo se assolutamente necessario. Potranno comunque essere forniti consigli ed indicazioni dagli operatori via telefono. Per il trasporto urgente dei dializzati, il volontariato di protezione civile ha dato la disponibilita’ dei propri mezzi nei limiti delle disponibilità e secondo le priorità e le richieste che perverranno.

Con circolare della Prefettura inoltrata in data 4 gennaio, inoltre, i sindaci della provincia sono stati invitati a voler assumere ogni utile misura di monitoraggio e assistenza, a salvaguardia dei “senza fissa dimora” ed in generale dei cittadini di “fascia a rischio” (anziani, ammalati o in condizioni di estrema povertà), sensibilizzando gli operatori del Pronto Intervento Sociale, ove esistente, o comunque le Associazioni di Volontariato che collaborano con l’Amministrazione locale. A riguardo, la CRI di lecce ha attivato una raccolta straordinaria di coperte in buono stato presso le sedi operative di Lecce (viale dell’università 33), Leverano (via menotti), Casarano (via de matteis), per cui chi volesse collaborare in tal senso potra’ prendere contatti diretti con la croce rossa.

Nel pomeriggio di oggi alle ore 15.30, si terrà una nuova riunione presso la Prefettura, allargata ad ulteriori componenti quali Caritas Diocesana, l’Ufficio scolastico territoriale–MIUR, ENEL e soggetti Gestori dei trasporti pubblici, su rotaie e gomme.

Il tutto per l’individuazione di ulteriori misure, nonché un aggiornamento sulle attivazioni predisposte dal sistema di protezione civile provinciale e sul’evoluzione delle problematiche connesse alle perduranti nevicate.
Ecco le decisioni del summit in Prefettura.

Approfondimenti per
  
Autore:
0 commenti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |