'C'č qualcuno di notte nel campo fotovoltaico di Nardō' e la polizia scopre 50 bobine di rame nascoste

Sei in » »

La segnalazione della presenza di persone sospette giunta alla sala operativa del Commissariato di Nardō poi la scoperta dei poliziotti nel campo fotovoltaico: 50 bobine di rame. Si indaga per risalire agli autori del furto.


Recuperate 50 bobine di rame
Recuperate 50 bobine di rame

Nardō. Dopo un periodo di calma apparente, i campi fotovoltaici tornano nel mirino dei malviventi come dimostra il colpo, mal riuscito, all’interno di un parco a pochi passi da Nardò. Tutto è partito da una ‘segnalazione’ giunta in piena notte presso la sala operativa del locale Commissariato. Mancava qualche minuto all’1:30, infatti, quando la telefonata in cui si informava della presenza di persone sospette all’interno del campo ‘Scraceta’, ha attivato la macchina investigativa. Sul posto, nel giro di qualche minuto, sono giunti gli uomini della voltante che insieme ai vigilantes della Cosmopol hanno provveduto a controllare la zona. Effettivamente, alcuni pezzi della recinzione erano stati tagliati e nascosti.
  
Ma le sorprese non sono finite: gli uomini in divisa, infatti, hanno trovato 12 bobine di rame di circa 60 metri ciascuna. Era chiaro che qualcuno aveva preso di mira il campo, ma dei delinquenti non c’era nessuna traccia.  
  
Questa mattina, poco dopo le 13.00, è arrivata un’altra richiesta di intervento sempre nello stesso luogo e  anche questa volta la volante giunta sul posto ha recuperato 38 bobine di rame, probabilmente “imboscate” durante il furto della notte. Il materiale  rinvenuto è stato immediatamente restituito al  legittimo proprietario.
  
Da una prima ricostruzione sembra chiaro cosa sia accaduto con la complicità del buio. Quando la volante della polizia ha tempestivamente raggiunto il campo, intorno all’1.30, ha di fatto interrotto l’azione criminosa, impedendo ai malfattori di asportare la refurtiva che accuratamente avevano occultato.
  
Non finisce certo così, le indagini finalizzate all’individuazione degli autori del reato sono ancora all’inizio.   

Approfondimenti per
  
Autore:
0 commenti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |