​Surbo piange la scomparsa di Lorenzo, 19enne tradito dalla passione per la moto

Sei in » »

Terribile incidente stradale sulla Surbo-Casalabate. A perdere la vita a soli 19 anni Lorenzo Rampino. Si trovava a bordo della sua moto quando ha perso il controllo.


La scena drammatica agli occhi dei soccorritori
La scena drammatica agli occhi dei soccorritori

Surbo. Nessuna parola: sulla via del mare che da Surbo conduce alla vicina Casalabate c’è un clima surreale. C’è la disperazione della famiglia di Lorenzo Rampino, il 19enne di Surbo che ha perso la vita in un terribile incidente stradale. Ci sono le lacrime che rigano i volti dei tanti amici che, non appena appresa la notizia della sua morte, si sono precipitati sul luogo del sinistro. C'è incredulità e dolore per quanto accaduto su un tratto, già teatro in passato di episodi simili.
   
Il ragazzo si trova a bordo della sua moto, una Yahama R6 di colore blu quando, ad appena un chilometro dall’uscita della cittadina, ha perso il controllo della due ruote, uscendo fuori strada. La folle corsa è finita contro un albero di ulivo. Il 19enne è sbalzato dalla sella, morendo sul colpo. Un impatto violentissimo che non gli ha lasciato scampo.
  
Sono stati alcuni automobilisti di passaggio che hanno assistito alla terribile scena a chiamare i soccorsi, ma quando un’ambulanza del 118 ha raggiunto il luogo indicato per il 19enne non c’era più nulla da fare. I sanitari non hanno potuto far altro che constatarne il decesso. Lorenzo è stato “tradito” da quella passione per le moto che coltivava fin da piccolissimo.
  
Non è ancora chiaro cosa abbia fatto perdere il controllo del mezzo al 19enne, se sia stata una distrazione fatale o il tentativo di scansare un ostacolo imprevisto. Saranno i rilievi degli uomini delle forze dell’ordine intervenute a stabilire l’esatta dinamica dell’incidente in cui non sono rimasti coinvolti altri mezzi. Quel che resta della moto è stata sequestrata, il corpo senza vita di Lorenzo, invece, è stato trasferito nella camera mortuaria dell'ospedale "Vito Fazzi" di Lecce, come disposto dal magistrato di turno, il sostituto procuratore della Repubblica di Lecce, Giovanni Gagliotta. L'autopsia, che sarà effettuata dal medico legale incaricato dalla Procura, proverà a fare luce sulle cause decesso. 
 
Resta il dolore per aver perso un figlio, un amico, un conoscente, un ragazzo che aveva tutta la vita davanti, una vita che si è spezzata poco dopo le 18.00 di un tranquillo sabato di metà marzo. 

  

​Surbo piange la scomparsa di Lorenzo, 19enne tradito dalla ...

Approfondimenti per
  
Autore:
0 commenti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |