Settimana della prevenzione oncologica. Presentati a Lecce, da LILT, programmi e report

Sei in » »

Presentati durante una conferenza stampa a Palazzo Adorno, i dati sulla mortalità per tumore nel Salento e le iniziative di LILT, che in provincia di Lecce, nella settimana dedicata alla prevenzione oncologica, parlerà dell'importanza della sana alimentazione.


Un momento della conferenza stampa
Un momento della conferenza stampa

Lecce.
 Nella Settimana Nazionale dedicata alla prevenzione oncologica,  che celebra  quest’anno la sua XVI edizione,  la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, ha presenta to in una gremita conferenza stampa, i risultati dei dati relativi al 2014 elaborati per il nostro territorio, e le iniziative in programma nei principali centri salentini.
Dal 18 al 26 marzo 2017, con l’Alto Patrocinio della Presidenza della Repubblica e con il Patrocinio del Consiglio dei Ministri, si terranno manifestazioni per sensibilizzare i cittadini sulla prevenzione, mettendo l’accento in particolare sulla rilevanza fondamentale di una corretta alimentazione.

 Un punto che sta molto a cuore alla dottoressa Marianna Burlando, Presidente LILT, che a Leccenews24 ha parlato dell’importanza della prevenzione, non tanto e non solo come prevenzione diagnostica, anche perché la fase delle indagini spesso non fanno  che confermare patologie già insorte, ma intendendo la prevenzione come attenzione all’alimentazione. Il messaggio “ Alimentazione sicura per sconfiggere il cancro” lanciato da LILT Lecce, evidenzia l’importanza del consumo di prodotti da agricoltura biologica, uno step necessario per evitare di contagiare un organismo sano con veleni che inevitabilmente finiscono per far insorgere tumori.

 Del resto, come ha evidenziato il Dottore Giuseppe Serravezza, Responsabile Scientifico di LILT Lecce, i dati relativi alla mortalità oncologica stanno registrando da tempo un aumento in Puglia, con picchi ancora più significativi proprio nella provincia di Lecce. Il gap virtuoso che finora ha contraddistinto il nostro territorio sembra essersi, purtroppo, esaurito  e se sembra essersi finalmente invertito il trend della mortalità per tumore al polmone negli uomini, cresce invece in maniera drammatica la mortalità delle donne, soprattutto giovani, colpite da tumore al seno.
 I dati epidemiologici sulla mortalità per tumore nel Salento, comparati con i dati del resto d’Italia e presentati a Palazzo Adorno, sono preoccupanti e fanno riflettere.
La LILT, punta dunque molto sull’attività di divulgazione, sull’educazione sanitaria e la formazione in quanto le stesse emergenze ambientali e sanitarie inducono ad un atteggiamento più consapevole, nei confronti della propria salute e del benessere di tutti.
 
  di Tiziana Protopapa

Approfondimenti per
  
Autore:
0 commenti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |