​Il Terra Rossa irrompe nella campagna elettorale: 'Loro raccolgono voti, noi spazi da riconsegnare ai quartieri'

Sei in » »

Gli Attivisti leccesi annunciano una 'contro-campagna elettorale' volta alla denuncia dei disagi, del degrado sociale, ma anche al recupero delle aree dei quartieri che versano in condizioni di abbandono. Si inizierà da Parco Corvaglia.


Un graffito del Collettivo Terra Rossa
Un graffito del Collettivo Terra Rossa

Lecce. Il grido di battaglia si leva dal Collettivo Terra Rossa, protagonista di importanti conflitti con l’amministrazione uscente soltanto un anno fa. La questione dell’occupazione abusiva dell’ex asilo nido “Angeli di Beslan”, frutto agli attivisti uno sgombero ed una denuncia per occupazione abusiva. L’immobile, di proprietà del Comune di Lecce, fu ripulito, riaperto e divenne tuttavia un centro di accoglienza e recupero sede, inoltre, di eventi e manifestazioni.

Oggi, il Collettivo annuncia invece la “contro – campagna elettorale” che mira, secondo quanto gli stessi fanno sapere,  alla denuncia dei disagi e del degrado sociale e al contempo di rigenerazione urbana condivisa.

“Mentre i tanti candidati saranno in giro a raccogliere voti – si legge in una nota ufficiale – noi, Sabato 11 marzo, saremo a parco Corvaglia per recuperare quello spazio, pulirlo, renderlo fruibile e riconsegnarlo al quartiere. Sarà la prima di tante piazze periferiche – spiegano gli attivisti -  che il nostro collettivo cercherà di far rivivere, cercando di recuperare quel diritto alla socialità dei quartieri che nella nostra città si è ormai smarrito dietro le abbaglianti luci della Lecce vetrina”.

Nei piani del Collettivo Terra Rossa, parco Corvaglia necessita  oltre che di  pulizia, di una  risistemazione dei giochi per bambini e del  campo da calcetto; quest’ultimo, spiegano, sarà inaugurato  con una partita di calcetto: “Nelle prossime settimane vorremmo organizzarci un torneo”.
“Questa azione di riappropriazione e rigenerazione degli spazi urbani avverrà con la collaborazione degli abitanti di quello storico quartiere” – annunciano con orgoglio i membri di Terra Rossa - Sarà un giorno di lavoro, ma anche di festa e condivisone”. 

Approfondimenti per
  
Autore:
0 commenti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |